Ancora un lupo ucciso nei Sibillini

Ancora un lupo ucciso nei Sibillini

posted in: NEWS | 0

di Alberto Osti Guerrazzi – è  di qualche giorno fa la notizia, riportata dal portale dei Parchi, www.parks.it,  di una lupa di due anni e in ottima salute uccisa a colpi di arma da fuoco nella parte nord del Parco dei Sibillini. Con questo sale a 18 il numero di lupi morti a causa dell’uomo nei monti Sibillini negli ultimi sei anni: 9 investiti da auto e altri mezzi motorizzati e altri 9 uccisi con intenzione. Il Parco e il Corpo Forestale, evidenziando come siano quasi 2 ogni anno il lupi uccisi da bracconieri, sottolineano che il fenomeno del bracconaggio è purtroppo ancora ben vivo (e purtroppo non solo nei Sibillini) e spesso frutto di ignoranza e di un immotivato e assurdo odio per questa specie, cui vengono attribuiti tutte le uccisioni di animali domestici. Parco e CFS ritengono che sia necessario contrastarlo con misure di sorveglianza rafforzate. Richiesta che appare di difficile attuazione, considerata la scarsità di risorse di cui dispongono i Parchi; ma che è del tutto condivisibile in considerazione dell’importanza dei Parchi e della loro decisiva funzione in difesa del paesaggio e della biodiversità. Per questo, per diffondere quanto più possibile la cultura della protezione dell’ambiente, non si può, ritengo, che sostenere per quanto possibile ogni nuova richiesta di istituzione di Parchi, come per l’Appennino quelli dei monti Reatini, dove progetti di nuovi impianti minacciano il Terminillo, e quello dei monti Ernici, di cui di recente è stata presentata una legge per la sua istituzione.

Comments are closed.