Da Fabriano a L’Aquila torna il Cammino delle Terre Mutate: 250 km di viaggio lento tra le terre del terremoto

Da Fabriano a L’Aquila torna il Cammino delle Terre Mutate: 250 km di viaggio lento tra le terre del terremoto

posted in: AMBIENTE, ITINERARI, NEWS | 0

di Redazione – come ogni anno, partirà il 24 giugno da Fabriano l’edizione di quest’anno (la seconda) del lungo trekking tra i territori colpiti dai terremoti di L’Aquila del 2009 e di Marche ed Umbria del 2016-2017. I partecipanti percorreranno in 14 tappe (tante ne prevede il percorso) la strada fino a L’Aquila, per solidarietà ai territori colpiti dai tanti eventi sismici della zona, per portare la loro testimonianza ma anche – soprattutto – per ascoltare le testimonianze della gente che resti, che rimane sul proprio territorio cercando di ricreare attività improvvisamente perdute o distrutte dal sisma.

La traversata, pur con caratteristiche diverse dall’attuale, nacque all’indomani del sisma aquilano. Allora, si chiama va: “lunga marcia per l’Aquila”. Poi, i terremoti più recenti hanno fatto sì che le iniziative di solidarietà interessassero anche gli altri territori dell’Appennino Centr

Ora, il percorso – dapprima affidato solo ai volontari accompagnatori ec conoscitori del territorio, ha un suo tragitto “ufficialE2 ben segnato e descritto passo per passo nella guida ufficiale di Enrico Sgarella, edita da Terre di Mezzo.

E’ impossibile enumerare tutti gli enti, le pro-loco, le associazioni che partecipano o danno il patrocinio al Cammino di quest’anno, anche se l’organizzazione principale si deve a Movimento Tellurico. Il lungo percorso – al quale partecipano quest’anno circa 60 camminatori fissi, più altri che si aggiungeranno di volta in volta – attraverserà tra l’altro i tre Parchi Nazionali dei Monti Sibillini, del Gran Sasso e dei Monti della Laga.

I camminatori saranno a L’Aquila il 7 luglio.

Per info: www.camminoterremutate.org

www.movimentotellurico.it

 

Comments are closed.