A Oriolo Romano, il Meeting dei Borghi Autentici d’Italia

A Oriolo Romano, il Meeting dei Borghi Autentici d’Italia

posted in: AMBIENTE, CULTURA, NEWS | 0

di Redazione – dopo la giornata inaugurale di ieri, 27 giugno, iniziano oggi ad Oriolo Romano (VT), i lavori del meeting della Comunità dei Borghi Autentici d’Italia. L’iniziativa è organizzata con il sostegno  di: Regione Lazio, Consiglio Regionale del Lazio, Arsial, Associazione Culturale Oriolo Romano, Pro Loco Oriolo Romano, Parco Naturale Regionale di Bracciano Martignano, UNPLI, Museo di Palazzo Altieri – Polo museale del Lazio – MIBACT.

Tema conduttore del convegno è “Sulla cura della casa comune”. Il tema è ripreso dall’enciclicas di Papa Francesco “Laudato si”che assume con decisione il paradigma secondo cui tutti gli esseri sono sempre in relazione, sono interdipendenti e la Terra è la casa comune di tutti, ponendo l’accento sulla cultura della cura nel quotidiano delle nostre azioni, nel giorno dopo giorno del nostro pensare e operare. Contro queste minacce, le comunità locali (amministratori, cittadini e associazioni) sono chiamate a riflettere concretamente sulle sfide della riduzione dei consumi, della mobilità dolce, della ricerca di fonti alternative, dell’arresto del consumo del suolo, del riuso e dell’economia circolare.

Continuando dal comunicato dell’evento: “….o stile di vita moderno considerando la Terra “un baule pieno di risorse a servizio dell’essere umano” produce ingiustizia sia ecologica con la devastazione di interi ecosistemi sia sociale con la creazione di una grande e diffusa povertà. Di disuguaglianze non basta parlare, ma bisogna agire, poiché esistono le condizioni per trasformare i sentimenti di rabbia così diffusi tra le persone nella leva di una nuova stagione di emancipazione che apra nuove prospettive di crescita e democrazia nel Paese e nelle comunità locali. Per questo, nelle giornate del meeting ci sarà anche un momento di confronto sulle proposte di politiche pubbliche e azioni collettive messe a punto dal Forum Disuguaglianze Diversità, con un focus sulle disequità che caratterizzano le aree interne.

Da notare, in proposito, come il depliant con il programma del meeting si apre con un brano tratto dall’audizione di Greta Turnberg presso il Senato della Repubblica Italiana.

Ma oltre al momento di discussione dell’Enciclica di Papa Francesco, c saranno altri momenti di dibattito. Il tutto, mentre per le strade del paesino del viterbese si alterneranno giochi per bambini, concerti bandistici e stand con i prodotti del territorio.

Tra gl I incontri in programma:

28 giugno – pomeriggio: I bambini devono ritornare a giocare per strada nei borghi”. Introduce Alessandro Bosi, sociologo dell’Università di Parma. Interventi di: Alessandra Troncarelli, assessore regionale alle Politiche Sociali, Welfare e Enti Locali, Francesco Fulvi, esperto di architettura sostenibile e gestione degli spazi nei borghi, Roberto Olivero, presidente associazione “Ali per giocare”, Valentina Ghio, Sindaco di Sestri Levante, Maurizio Capelli, segretario dell’Associazione <borghi Autentici d’Italia

29 giugno – mattina: Riduzione delle disuguaglianze per aprire nuove prospettive di crescita e democrazia nel Paese e nelle comunità locali. Ne discuteranno: Annalisa Mandorino di Cittadinanzattiva, Sabina De Luca, Forum Disuguaglianze Diversità, Mario Agostinelli, Vice presidente Associazione Laudato Sì, Luciano Mazzoni Benoni, Direttore Fonfìdazione Futurae Onlus.

29 giugno – pomeriggio: Mobilità dolce per una mobilità sostenibile. L’incontro si svolge in collaborazione con A.Mo.Do (Associazione per la Mobilità Dolce) e i relatori saranno: Anna Donati, portavoce A.Mo.Do, Alessandra Bonfanti, Legambiente, Cristina Trullio, Associazione italiana architettura del paesaggio, Sandro Polci, Cresme Consulting.

Domenica, giornata conclusiva, ci sarà, oltre ai consueti spazi dedicati ai giochi per le strade del borgo, un’escursione guidata alla vicina faggeta di Oriolo.

 

Per info:

 

www.borghiautenticiditalia.it

 

 

Comments are closed.