Sentieri chiusi. La situazione sul Sentiero degli Dei

Sentieri chiusi. La situazione sul Sentiero degli Dei

posted in: ITINERARI, NEWS | 0

di Aldo Frezza – mentre sta per iniziare la stagione di maggior frequentazione d parte dei turisti e geni escursionisti, sono ancora in forse le sorti di uno dei sentieri giudicati tra i più belli del nostro paese, il celeberrimo Sentiero degli Dei sulla costiera Amalfitana. Un tratto della celebre via che collega Agerola con Positano è infatti ancora chiuso nelle vicinanze del paese dove termina l’itinerario, cosa che non ne permette la percorrenza integrale.

La chiusura si deve ad un’ordinanza del Comune di Positano (la numero 30 del 17 novembre 2017). Danneggiato ed indebolito dagli incendi dell’estate scorsa, il terreno non ha resistito alle pesanti piogge degli ultimi mesi; si sono così verificati crolli e smottamenti nei mesi di novembre e dicembre, costringendo alla chiusura di alcuni tratti, in particolare il località Cisternuolo.

Articoli di stampa locale riferiscono di una sorta di rimpallo di responsabilità tra il Comune ed il Parco dei Monti Lattari (sotto la giurisdizione del quale ricade la zona) per l’inizio e lo stanziamento dei fondi per la messa in sicurezza dell’area, ed anche molte associazioni di escursionisti e guide AIGAE hanno interessato la Direzione del Parco perché si intervenga su uno dei sentieri più conosciuti e frequentati da gruppi di escursionisti provenienti da tutti i paesi del mondo. Sta di fatto, che ad oggi non è possibile percorrere quel tratto, che rimarrà molto probabilmente chiuso, quindi, anche per il periodo pasquale.

Va detto, comunque che il Sentiero ha due varianti, che passano rispettivamente più in alto e più in basso rispetto al percorso principale. La variante alta ricade anch’essa nel comprensorio del comune di Positano, ed è quindi interessata all’ordinanza di chiusura. L’altra, più bassa, ricade invece nel territorio di Praiano, che non ha emesso alcuna ordinanza.

Entrambe le varianti, comunque, sarebbero poco evidenti e non ben segnalate; si sconsiglia quindi di evitare di percorrerle da soli, affidandosi invece a guide esperte.

 

(Si ringrazia Andrea Perciato, guida AIGAE di Trekking Campania Offinae itineris, per le informazioni)

 

 

 

Comments are closed.