“Balla coi lupi” sull’Appennino Reggiano

“Balla coi lupi” sull’Appennino Reggiano

posted in: AMBIENTE, ITINERARI, NEWS | 0

di Aldo Frezza – mentre scriviamo, tra i monti dell’Appennino Reggiano risuona l’eco dei latrati dei cani da slitta e delle grida dei loro “mushers”, trasformando i sentieri e le strade innevate della regione in scenari prima immaginabili solamente in Groenlandia, Canada o Alaska. E’ in pieno svolgimento, infatti, l’XI  edizione di “Balla coi lupi”, traversata di sleddog tra i monti dell’Appennino Reggiano: più che una competizione, un’occasione di incontro tra appassionati italiani e stranieri della specialità, organizzata dalla Pro Loco di Miscoso.

La possibilità di organizzare la manifestazione è stata in forse fino all’ultimo – ha detto in un’intervista il presidente della Pro-Loco Stefano Dolci -ma poi, forse, qualcuno ha pregato per avere le abbondanti nevicate degli ultimi giorni che hanno permesso, pur con grande sforzo organizzativo per battere le piste e per scongiurare il pericolo di eventuali slavine nei punti più pericolosi, di far svolgere tutto secondo i programmi.

La corsa è quindi partita da Febbio il 6 febbraio, con la tappa che si è conclusa all’Abetina Reale, con bivacco all’aperto di cani e guidatori presso il Rifugio Segheria. Il giorno successivo tutti sono ritornati a Febbio per la tappa ad anello, novità di quest’anno, Febbio-Monte Orsaro-Febbio. L’8 febbraio si è svolta la tappa notturna da Ospitaletto a Cerreto Laghi.

Oggi, 9 febbraio, i partecipanti saranno impegnati nella loro quarta tappa tra Cerreto Laghi, il passo dell’Ospedalaccio e Succiso Nuovo, mentre si attende per il 10 febbraio la quinta e conclusiva tappa Succiso-Rifugio Rio Pascolo-Miscoso

 

info@ballacoilupi.org

info@traversataappennino@gmail.com

 

 

Comments are closed.