Una funivia ad Amatrice?

Una funivia ad Amatrice?

posted in: NEWS | 0

di Alberto Osti Guerrazzi – lascia un po’ perplessi leggere, nel piano triennale di realizzazione di opere pubbliche del Comune di Amatrice (che alleghiamo), di un possibile stanziamento di 2.700.000 € per la realizzazione di una funivia  Amatrice – Monti della Laga. Ad oggi questo progetto non ha ancora trovato il finanziamento ma, come spesso accade per questo genere di progetti (vedi Terminillo, Piani di Pezza al Velino, Campo Imperatore) ogni anno è riproposto, nel caso di Amatrice all’interno del Piano del Comune.

Insieme ad altre realizzazioni certamente utili, quali la realizzazione di alloggi popolari, l’idea  di costruire una funivia che porti dei turisti sulle cime intatte della Laga mi pare strana: dentro un Parco Nazionale? Su montagne protette? E poi, oltre questa funivia, cos’altro si dovrebbe costruire? Un rifugio? Una stazione sciistica?

Ma al di là di tutto, mi sembra questa un’idea soprattutto antica, derivata cioè da una concezione dello sviluppo turistico da fondare su infrastrutture pesanti ed impattanti; concezione ormai datata, superata.

Superata perché i trend attuali del turismo vanno in altre direzioni, verso un turismo sostenibile, con turisti sempre più consapevoli di quello di cui vanno alla ricerca, e cioè (almeno in luoghi come  Amatrice) di quiete, silenzio, natura intatta (bene questo sempre più scarso e quindi di sempre maggior valore e attrattività).

E allora costruire una funivia che arrivi sulle creste più alte della Laga, dentro quindi un Parco Nazionale, è un’iniziativa di cui mi pare il ritorno possa essere molto modesto, se non addirittura negativo. Mi viene da pensare alla funivia del Monte Bove, sui Sibillini, monumento allo spreco e al disprezzo della montagna. Il nostro auspicio è che, saggiamente, Amatrice destini i propri finanziamenti per progetti in prospettiva più utili al territorio e alla sua popolazione.

programma_triennale Amatrice

Comments are closed.