Pier Luigi Bini vince il premio “Scarpone d’oro”

Pier Luigi Bini vince il premio “Scarpone d’oro”

posted in: CULTURA, NEWS | 0

di Redazione –  Dopo il successo della prima edizione con il recordman Nico Valsesia, l’edizione 2018 del riconoscimento promosso dalla Sezione del Club Alpino Italiano di Sora vedrà protagonista il romano Piierluigi BINI, l’alpinista che, partendo dalle falesie e dai muri della capitale si è poi sposato in Dolomiti, dove negli anni ’70 ha contribuito a trasformare l’alpinismo con salite rimaste storiche, ripetizioni e prime ascensioni solitarie su vie durissime e famose come la Detassis al Croz dell’Altissimo, la Gogna alla Sud della Marmolada e la Via dei Fachiri alla Cima Scotoni. Poi, importanti esperienze extraeuropee, molti personaggi incontrati (Vito Plumari, il mitico “vecchiaccio”, primo fra tutti), fino alla scoperta e la frequentazione di nuove falesie aperte alla parete di SS. Trinità, e alle cose che si diverte a fare ora, solamente per sei stesso: a correre, slegato, su vie facili al Morra o a ripetere vie del Gran Sasso in velocità. Tutti episodi che ha già avuto modo di raccontare a “Montagne in città” a Roma (da cui è tratta la fotografia) e che racconterà di nuovo, intervistato da Stefano Ardito, durante la serata di consegna del premio, domani, sabato 16 giugno a Sora, nella sezione del CAI in via Valfrancesca num. 7

info: caisora.it

 

 

Comments are closed.