Gran Sasso: riapre il Rifugio Franchetti

Gran Sasso: riapre il Rifugio Franchetti

posted in: AMBIENTE, NEWS | 0

di Redazione – buone notizie giungono dal Gran Sasso. Dopo la chiusura del settembre scorso – che suscitò non poche polemiche  – dovuta ad una lunga trafila burocratica per problemi di adeguamento della struttura alle normative regionali per il turismo ed al rinnovo della licenza del suo gestore storico, Luca Mazzoleni,  finalmente il Rifugio Franchetti (vallone delle Cornacchie, 2433 mt.) potrà riaprire ed iniziare l’attività estiva. La riapertura è prevista per il 2 giugno.

Stretto tra le pareti del Corno Grande e del Corno Piccolo, il Franchetti è un punto di appoggio frequentatissimo e di vitale importanza per le vie normali, le ferrate e le vie di roccia del Corno Piccolo e del Corno Grande; da esso si raggiunge in meno di un’ora di sentiero il Ghiacciaio del Calderone, ultimo residuo di antiche ere glaciali.

Grazie all’impegno del CAI di Roma (proprietario della struttura), del Comune di Pietracamela e di diverse altre amministrazioni pubbliche, è stato possibile risolvere tutti i problemi, ha scritto Luca Mazzoleni in un post su Facebook, annunciando la buona notizia della riapertura. E ringrazia quanti hanno contribuito alla possibilità di riapertura per questa stagione estiva: il Cai Roma e in special modo la sua Commissione Rifugi, l’Ente Parco Gran Sasso-Laga, la Regione Abruzzo e il Comune di Pietracamela,

Questa estate, gli escursionisti e gli alpinisti che transiteranno per il Franchetti troveranno anche in piena attività il cantiere per i lavori di ammodernamento (finanziati con fondi della Comunità Europea si iniziativa della regione Abruzzo): nuovi servizi igienici e locali di servizio (un magazzino/dispensa). Ma i lavori non impediranno la frequentazione e la fruizione del Rifugio Franchetti.

www.rifugiofranchetti.it

 

 

Comments are closed.