Sibillini: riapre dopo il terremoto il Rifugio del Fargno

Sibillini: riapre dopo il terremoto il Rifugio del Fargno

posted in: AMBIENTE, NEWS | 0

di Aldo Frezza – una buona notizia  giunge dalle zone terremotate dei Monti Sibillini. Riaprirà oggi il Rifugio del Fargno, il rifugio più ad alta quota di questo gruppo montuoso con i suoi 1820 metri.

Il Rifugio è situato sulla Forcella del Fargno, nel comune di Ussita. La sua particolare forma, ottagonale, è progettata per poter resistere ai forti che battono quasi costantemente la Forcella del Fargno. Dai suoi splendidi affacci si godono panorami unici, a 360 gradi sull’intera catena dei Sibillini, cosa che ne fanno anche uno dei luoghi preferiti dai fotografi. La presenza di venti quasi costanti fa sì, poi, che si possano ammirare cieli stellati e tramonti di incomparabile bellezza. Gli amanti della flora appenninica potranno trovare, a seconda del periodo dell’anno, molte specie tipiche come crochi, anemoni o orchidee spontanee, mentre non è infrequente l’avvistamento di lupi, camosci o aquile.

Al momento, il Rifugio del Fargno è raggiungibile solo da Cupi o Fiastra. Se i tempi saranno rispettati, potrebbe essere aperta entro giugno anche la strada da Pintura di Bolognola. Non ci sono notizie certe, invece, sull’apertura della strada  da Casali di Ussita. Le strade sono sterrate, comunque, sono sterrate e con presenza di buche ed avvallamenti. Si consiglia quindi di informarsi sulla praticabilità delle stesse.

Info QUI

 

Comments are closed.