Menzione speciale per “Leonello e Brunello” al Trento Filmfestival 2018

Menzione speciale per “Leonello e Brunello” al Trento Filmfestival 2018

posted in: CULTURA, NEWS | 0

di Aldo Frezza – lusinghiero risultato a Trento per un film ambientato in Appennino, o comunque in una zona dell’Italia Centrale di solito ai margini della grande cinematografia di montagna. Si tratta di “Leonello e Brunello” di Jacopo Quadri, insignito di menzione speciale al Festival della montagna, avventura ed esplorazione di Trento terminato con la proclamazione di vincitori lo scorso 6 maggio. Con la seguente motivazione, la Giuria ha deciso di assegnare la menzione al documentario di Jacopo Quadri:

“Il film apre uno spaccato su uno stile di vita che ci passa davanti ogni giorno, e ci invita ad aprire gli occhi. Attraverso l’osservazione sottile e lo studio attento dei personaggi ci viene ricordato che non è necessario andare lontano per sperimentare qualcosa di nuovo. Con un montaggio intelligente e meticoloso esploriamo le vite di gente comune e li osserviamo mentre diventano eroi a pieno titolo”.

Il film segue per un anno la vita dei gemelli Lorello e Brunello Biondi, che vivono da soli nel podere dove sono nati ai Pianetti di Sovana, in Maremma e dei loro  vicini, un giorno dopo l’altro, a mungere e vegliare, con la minaccia dei lupi che stanno ripopolando le macchie, le albe, la polvere, i recinti, il fieno, le morti, le nascite, gli animali. Prima della menzione speciale di Trento, “Lorello e Brunello” ha già vinto il Premio Cipputi al Torino Film Festival nel 2017.

Jacopo Quadri, il regista, nato a Milano nel 1964, è regista, montatore e produttore. Come montatore ha lavorato con Gianfranco Rosi, Mario Martone, Bernardo Bertolucci, Zhang Yuan e Mohammed Soudani. Come regista ha realizzato diversi film basati su materiali d’archivio e film ritrovati. Il suo primo documentario “La scuola d’estate” è un ritratto del celebre regista teatrale Luca Ronconi mentre “Il paese dove gli alberi volano” è dedicato a Eugenio Barba e al suo Odin Teatret theatre ensemble.

QUI il sito ufficiale del film

 

 

Comments are closed.