Inizia a Rieti “Montagne nel cuore”, l’annuale appuntamento con montagna e cultura

Inizia a Rieti “Montagne nel cuore”, l’annuale appuntamento con montagna e cultura

posted in: CULTURA, NEWS | 0

di Aldo Frezza – Giunto alla sua sesta edizione, avrà inizio domani, 30 gennaio, a Rieti “Montagne nel cuore. Percorsi di cultura in montagna”, l’ormai consueto appuntamento ideato ed organizzato dal CAI di Rieti.
Il programma di Montagne nel cuore, con 8 eventi a cadenza quasi mensile, è stato reso possibile grazie al concorso di istituzioni ed enti locali (Comune, Regione, Fondazione Varrone), Associazioni (Trentofilmfestival, Oh!pen e Rietifilmcommission), e sponsor tecnici (Montura e Itas Assicurazioni), ed è dedicato all’esplorazione in tutti i suoi aspetti: geografici, culturali, spirituali, emotivi.
Il tema di quest’anno è “esplorare/esplorarsi”. Nuovi spazi, stile di vita, ricerca interiore. L’esplorazione, in questa visione di Montagne nel cuore, è intesa non solo come ricerca di nuovi spazi e geografie, ma anche come esplorazione della dimensione soggettiva e più profonda dell’alpinismo. Che è anche coscienza di sé e possibilità di sognare nuovi traguardi ben oltre la performance sportiva.
TramontoislandaIl primo appuntamento è per venerdì 30 gennaio alle ore 21 presso l’Auditorium Varrone (ingresso libero). Nella serata verrà presentato l’incredibile viaggio di Danilo Giagnoli, un trentenne reatino che insieme ad un suo amico ha realizzato il sogno di percorrere l’Islanda in bicicletta. Danilo e Roberto si sono conosciuti per caso sul web e nell’estate del 2014 hanno intrapreso questa bella esperienza di libertà, un esempio di autentica esplorazione anche di se stessi: della propria forza, della propria volontà e concentrazione, dei propri limiti, percorrendo più di 1.700 km.
A seguire, il 7 febbraio, incontro con il regista Alberto Sciamplicotti, sul tema “Il viaggio”. Si parlerà dell’andare in montagna come esplorazione anche del proprio intimo.
Imperdibile – a giudizio di chi scrive – la serata del 28 febbraio, con il film “Vincersi” di Mirko Giorgi e Alessandro Dardani, già presentato al festival di Trento dove chi lo ha visto si è emozionato fino alle lacrime. E’ la storia di un gruppo di giovani arrampicatori bolognesi non vedenti e dei loro strepitosi risultati in falesia ed in gara. Saranno presenti il regista e i protagonisti.
Il 14 marzo Fabiano Ventura parlerà dei ghiacciai che scompaiono in tutto il mondo, presentando la sua ricerca fotografica di cui già abbiamo parlato qui in occasione della sua mostra romana.
MC Programma 2015Doppio appuntamento 11 e 12 aprile, in cui Franco Michieli, presentato da Roberto Mantovani, parlerà di viaggi ed esplorazioni senza bussola e presenterà il suo film “La via invisibile”. Il giorno dopo, dimostrazione di trekking senza strumenti di orientamento al Terminillo.
Il 16 maggio, serata dedicata al ricordo di Walter Bonatti. Mirella Tenderini presenterà il suo libro “Tutti gli uomini del K2” e verrà proiettato “Le W di Walter” di Paola Nessi e Rosanna Podestà, struggente ricordo dell’uomo nelle parole della sua compagna.
Il 2 agosto la rassegna si sposta in altura, presso i rifugi Rinaldi e Sebastiani del Terminillo, per la giornata dedicata alla sicurezza in montagna che si concluderà con la performance “S-legati”, degli attori-arrampicatori Jacopo Bicocchi e Mattia Fabris.
L’ultima serata, il 10 ottobre, vedrà le presenze di Erri De Luca e Mauro Corona, che dialogheranno intorno al tema del film che verrà presentato: “Alberi che camminano” di Mattia Colombo, prodotto dalla Oh!Pen.

Per informazioni: www.cairieti.it

 

 

Comments are closed.